Tex Winter Kobe Bryant

Triple Post Offense [Part 2]

Nessuno ha mai detto che è facile giocare a pallacanestro.
Per questo non diamo per scontato che chiunque sia in grado di farlo e per “principio” meriti di stare in campo.
Meritano tutti, invece, la chance di provarci, lavorando duro in allenamento e seguendo le indicazioni degli allenatori, che saranno ben felici di dover gestire l’abbondanza data da un gruppo che nella sua totalità raggiunge quel livello necessario per meritarsi minuti in campo dove contribuire ai risultati della squadra.

FORMAZIONE DEL TRIANGOLO LATERALE

Legenda: 1 e 2 sono le guardie, 3 e 4 le ali, 5 il centro.

Diagramma 001
1 passa a 3 e taglia all’esterno. 1 continua il suo taglio verso l’area dei tre secondi. Se non riceve un passaggio di ritorno da 3, termina il movimento nell’angolo. Nel momento in cui raggiunge quest’area nell’angolo, un triangolo viene formato (zona grigia) da 1, nell’angolo, 3, in posizione di ala, e 5 in post.

Ogni volta che la palla, 2 giocatori esterni e un post sono schierati così, abbiamo la formazione di un triangolo laterale.

CONCLUSIONI

  1. La Triple-Post Offense è un sistema offensivo basato sul coinvolgimento di tutti e 5 i giocatori in campo.
  2. Il passaggio è alla base di questo attacco, dove la qualità della sincronia (timing) e precisione di movimenti di palla e giocatori stabilisce la soglia tra un attacco difficilmente contrastabile dalla difesa e uno mediocre, nella media.
  3. Le spaziature tra gli attaccanti incidono notevolmente sull’esecuzione del gioco, vanno di conseguenza curate fino ad arrivare al limite della precisione assoluta.
  4. L’attacco offre sempre buone possibilità di realizzare un canestro, sta ai giocatori saper coinvolgere i compagni trovando sempre quello smarcato e meglio posizionato per concludere con un tiro.
  5. Le azioni individuali che “destabilizzano” l’equilibrio dell’attacco sono bandite, tranne ovviamente nelle situazioni nelle quali sta scadendo il tempo per prendere un tiro e c’è necessità di “improvvisare”, per merito della difesa che ci ha spinti fino a quel punto, o demerito dell’attacco che non ha saputo mandare a canestro un proprio giocatore, mettendosi in difficoltà da solo. Avremo nel nostro playbook altre risorse alle quali attingere per le “situazioni speciali” e saranno gli allenatori a chiamarle dalla panchina.
  6. Il Triangolo laterale consente all’attacco di arrivare velocemente ad una buona conclusione a canestro: se non vogliamo passare le partite a rincorrere gli avversari per 40 minuti, scattati in contropiede dopo un nostro errore, andiamo forte a rimbalzo offensivo con tutti i giocatori di volta in volta coinvolti e curiamo con particolare attenzione la copertura e la transizione difensiva.
  7. La minore “differenziazione” tra i ruoli (1 e 2, 3 e 4, 4 e 5) rispetto agli schemi “classici” obbliga tutti i giocatori a conoscere alla perfezione tutte le sfumature, le possibilità, le opzioni che questo attacco ci consente.

E IN GENERALE:

  1. Come detto nell’introduzione, il basket è un gioco a tutto campo, non a metà! Cerchiamo sempre il contropiede e impariamo ad utilizzare quella transizione offensiva che ci permette di trovare buoni tiri prima di far schierare la difesa avversaria. TUTTO NASCE DALLA NOSTRA DIFESA!
  2. Condizione fisica ottimale, conoscenza approfondita degli schemi, sicurezza nei propri mezzi (fisici e tecnici) e in quelli dei compagni sono caratteristiche fondamentali in una squadra di pallacanestro e dalle quali non possiamo prescindere.
  3. Cominciamo a chiederci, quindi, come possiamo renderci utili alla squadra giocando all’interno di questo sistema; domandiamoci come possiamo rendere migliori i giocatori che stanno in campo con noi, e non pensiamo al numero di tiri e di conseguenza di punti che l’attacco ci potrà dare, individualmente.

RIPETIAMO:

Legenda: 1 e 2 sono le guardie, 3 e 4 le ali, 5 il centro.

Diagramma 002

 

 

 

 

 

 

 

Diagramma 003 1 passa a 3 e taglia all’interno. Se non riceve un passaggio di ritorno da 3, termina il movimento nell’angolo.

Questo taglio interno è la CHIAVE che chiama l’opzione base della Triple-Post Offense.

 

 

 

 

 

Diagramma 004 Nel momento in cui raggiunge quest’area nell’angolo, un triangolo viene formato (zona grigia) da 1, nell’angolo, 3, in posizione di ala, e 5 in post.

Ogni volta che la palla, due giocatori esterni e un post sono schierati così, abbiamo la formazione del Triangolo Laterale.

 

 

 

 

Diagramma 005 MOVIMENTO SPLIT: passaggio ala-centro

3 passa a 5.

 

 

 

 

 

Diagramma 006 3 finta un movimento verso il centro e taglia attorno a 5, dal lato della linea di fondo. Il passatore è il primo a tagliare, e può farlo in due modi:

a) taglio veloce a canestro, il secondo tagliante, 1, deve fare del suo meglio per tagliare immediatamente dietro al compagno;

b) taglio con rallentamento per bloccare a favore di 1, e poi proseguire.

L’intento è costringere la difesa a chiedersi come questo taglio verrà fatto e decidere di conseguenza sbilanciandosi in un senso o nell’altro.

5 può passare ad entrambi i taglianti.

 

Diagramma 007 3 e 1 non ricevono.

Proseguono il proprio taglio verso il lato debole riprendendo la posizione di guardia e ala, mentre 2 adegua la propria posizione per dare a 5 un’opzione di passaggio verso l’esterno se questi non può concludere 1vs1.

 

 

 

 

Diagramma 0085 passa fuori a 2.

 

 

 

 

 

 

Diagramma 009 2 ribalta per 1 mentre 5 assume la posizione di ala (a metà strada tra il canestro e il prolungamento della linea di tiro libero).

Sul lato debole 4 diventa il post e si schiera spalle a canestro.

 

 

 

 

 

Diagramma 010 1 passa a 3 in ala e taglia verso l’angolo: abbiamo riformato il Triangolo Laterale sul lato debole.

 

 

 

 

 

 

Diagramma 011 MOVIMENTO SPLIT: passaggio dall’uomo in angolo

3 può passare a 1 una volta che questi ha preso posizione in angolo.

 

 

 

 

 

Diagramma 012 1 cerca la possibilità di passare a 5.

 

 

 

 

 

 

Diagramma 013 L’azione di SPLIT si esegue al contrario.

1, il passatore, è il primo tagliante.

I tagli vengono eseguiti come spiegato nei diagrammi precedenti.

 

 

 

 

Diagramma 014 Come visto in precedenza 1 e 3, se non ricevono da 5, completano i propri tagli uscendo sul lato debole.

 

 

 

 

 

Diagramma 015 5 se non può tirare o giocare 1vs1 passa fuori a 2.

 

 

 

 

 

 

Diagramma 016 2 ribalta il lato.

 

 

 

 

 

 

Diagramma 017 Riformiamo il Triangolo Laterale sul lato debole.

 

 

 

 

 

 

Diagramma 018 MOVIMENTO IN PALLEGGIO

3 “lavora” con 1 per uno scambio in palleggio se il passaggio al post viene impedito dalla difesa.

 

 

 

 

 

Diagramma 019 Questo movimento porta a buoni risultati soprattutto se i difensori di 1 e 3 arretrano per impedire il passaggio a 5.

Il movimento è invertito se 1 ha la palla e il suo difensore si stacca per coprire il passaggio all’uomo in post.

 

 

 

 

Diagramma 020 1 riceve l’hand-off di 3 e penetra in palleggio.

 

 

 

 

 

 

Diagramma 021 DIFESA “COLLASSATA” SUL POST

La difesa prova a impedire il passaggio a 5, anticipandolo e riempiendo l’area dei tre secondi.

Anche il passaggio a 1 in angolo viene anticipato dalla difesa.

Le seguenti opzioni servono a controbattere questo atteggiamento difensivo.

 

 

 

Diagramma 022 ATTACCO SUL LATO DEBOLE: passaggio ala-guardia

Questo gioco veloce è chiamato “One-Two Pass Play”.

3 direttamente – o ricevendo da 1 – effettua un passaggio veloce a 2, sapendo che il suo difensore sta coprendo l’area.

La guardia deve aver lavorato molto in allenamento sulla possibilità di prendersi un tiro da questa posizione centrale. Se i passaggi saranno veloci e precisi renderanno impossibile per la difesa l’uscita tempestiva ad ostacolare il tiro di 2.

1 e 3 effettuano il movimento SPLIT.

Se 2 non tira, 4 sale al gomito del lato debole nella posizione definita di PINCH POST, e nella quale può ricevere da 2.

Diagramma 023 MOVIMENTO “PINCH” DELL’ALA SUL LATO DEBOLE

Se come detto 2 non può prendersi un buon tiro effettuerà un passaggio per 4, l’ala sul lato debole.

Quest’ala - dopo il primo passaggio per avviare il gioco effettuato da una guardia all’altra ala – gioca sempre in una posizione a metà strada tra il canestro e la posizione di partenza (al prolungamento della linea di tiro libero).

4 si smarca muovendosi nella posizione che abbiamo chiamato di “PINCH POST”.

2 gli passa la palla mentre 4 sta venendo incontro alla posizione al gomito e taglia all’esterno, andando verso il canestro.

4 può girarsi e tirare o ripassare a 2.

Sul lato opposto ha l’opportunità di passare a 1 che “esce” dall’angolo per un arresto-e-tiro.

Diagramma 024 2 può tirare sul blocco creatogli da 4 o penetrare a canestro.

1 esce in posizione di punta per avere copertura difensiva.

3 e 5 hanno posizione per il rimbalzo offensivo o per lo scarico sotto-canestro del compagno.

 

 

 

 

Diagramma 025 Se tutte le opzioni sono impedite dalla difesa, 4 ripassa fuori a 1, con 3 che prende posizione in ala sul lato opposto.

2 e 5 diventano la guardia e l’ala del lato debole.

 

 

 

 

Diagramma 026 1 passa a 3 in ala e 4 assume la posizione di post.

 

 

 

 

 

 

Diagramma 027 Dopo il passaggio a 3, 1 taglia verso l’angolo riformando il Triangolo Laterale.

 

 

 

 

 

 

Diagramma 028 INCROCIO IN PALLEGGIO TRA LE GUARDIE

Se 2 non può passare a 4 nella posizione di PINCH POST, parte in palleggio verso la direzione opposta. Vediamo come.

3 taglia a canestro dopo il passaggio a 2 sviluppando il movimento SPLIT con 1.

1 finta la direzione del suo movimento e incrocia subito dietro a 3, tornando verso la posizione esterna di guardia.

 

 

Diagramma 029 1 vede 2 palleggiare nella sua direzione e si prepara a ricevere palla.

 

 

 

 

 

 

Diagramma 030 1 può tirare sul blocco formato dai compagni o palleggiare cercando un’opportunità di penetrazione.

 

 

 

 

 

Diagramma 031 Se 1 non riceve da 2 esce in posizione di guardia sul lato opposto.

Idem 3 che riprende la posizione di ala.

 

 

 

 

 

Diagramma 032 4 è il nuovo post e un Triangolo Laterale viene riformato da 1, 3 e 4.

 

 

 

 

 

 

Diagramma 033 PASSAGGIO ALA-ALA

Se la difesa mette pressione sul passaggio da 3 a 2 in punta, l’ala del lato debole, 4, taglia velocemente verso la lunetta. Questo spazio si crea quando il difensore di 2 esce ad impedire il passaggio alla guardia.

3 finta ugualmente questo passaggio a 2 e velocemente passa a 4 appena questi si muove verso la zona libera creatasi, che chiameremo BACK DOOR.

 

 

Diagramma 034 IL GIOCO BACK DOOR

2 taglia veloce a canestro appena viene effettuato il passaggio in lunetta da 3 a 4.

4 passa al tagliante (2) se questi è libero.

4 può anche avere delle buone opportunità di tiro da questa posizione, oppure può passare a 1 che dopo lo SPLIT con 3 “viene fuori” dall’angolo.

 

 

Diagramma 035 1 e 3 non ricevono palla: escono sul lato opposto assumendo nuovamente le posizioni di guardia e ala che formeranno un nuovo Triangolo Laterale.

 

 

 

 

 

Diagramma 036 4 passa fuori a 1.

2 torna nella posizione di guardia sul lato debole con 5 come ala.

 

 

 

 

 

Diagramma 037 4 è il nuovo post, e un Triangolo Laterale viene riformato sul lato opposto a quello d’avvio del gioco.

 

 

 

 

 

Tratto dal libro “Il Triangolo sì…io lo rifarei

Andrea Pontremoli

Andrea Pontremoli

Ex-giocatore e poi allenatore di settore giovanile, collaboratore dal 2005 e in seguito capo-redattore NBA per All-Around.net. Partecipa con un suo racconto al libro "All-Around: 12 storie 1 passione" (Orizzonti Editore) ed è autore del testo "Il triangolo sì...io lo rifarei" sullo studio e l'utilizzo della Triple-post Offense di Coach Tex Winter.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Editore ENBIEILAIF - Nacho Symbolic Associazione Culturale
P.IVA - COD. FISC. 03383520545
Direttore Responsabile testata on line: Luca Fiorucci
Server Provider: Aruba
Registro Stampa Tribunale di Perugia N°9 27/05/14
Email: info@nbalife.it

© 2019 Copyright NbaLife.it, tutti i diritti riservati