dario-saric-joel-embiid-rebound

Rookie class 2017: tiriamo le somme

Benvenuti cari lettori di NBA Life in questo nuovo e molto particolare articolo della categoria Rookies.
Oggi non analizzeremo bio e scheda tecnica di un giocatore in particolare, bensì tireremo le somme sulla rookie class 2017, che non comprende solo i giocatori del draft 2016, ma anche giocatori scelti in precedenza, che comunque giocato per la prima volta in NBA durante questa stagione, tra i quali possiamo nominare Dario Saric e Joel Embiid dei Sixers, scelti entrambi durante il draft 2014.

È vero, quest’ultimo draft non è stato tra i migliori degli ultimi anni per quanto riguarda gli exploit dei singoli, basti pensare a Towns e Porzingis lo scorso anno, ma questo non è importante.

Joel Embiid

usa-today-9596205-0

C’è poco da aggiungere, Joel è stato il rookie più incisivo di quest’anno, non solo per la sua squadra, ma anche per la lega, ha saputo stupire tutti gli addetti ai lavori durante la sua, seppur breve, stagione.

Leader di squadra per media punti, 20.2, rimbalzi, 7.8, e stoppate, 2.1, in soli 25 minuti a partita. Questo meraviglioso centro di 213 cm per 113 kg ha inoltre concluso la stagione col 36.7% al tiro da 3 punti e col 78.3% ai liberi, è praticamente il prototipo di centro moderno che tutte le franchigie stanno cercando, solido in difesa, ma anche tiratore sopraffino, probabilmente già al livello all-star.

31 partite in stagione però potrebbero non bastare per conseguire la vittoria del premio di rookie dell’anno.

Dario Saric

1-9hu3x7zq3hxl1jkrcsrcuq

Un altro Sixer?
Beh, sì, evidentemente il nostro caro Sam Hinkie non ha fatto un bruttissimo lavoro al draft 2014.

Il croato, di ruolo ala grande, ma può giocare senza troppi problemi anche da ala piccola, ha giocato 81 partite di questa regular season, partendo dal quintetto 36 volte, e potrebbe risultare il 4 perfetto per il gioco dei Sixers, visto chi gioca da 5.

Il suo gioco si rispecchia perfettamente nel cosiddetto stretch 4, ossia l’ala forte che sa anche tirare dal perimetro, 31.3% da 3 in questa stagione, ma può dare il suo contributo sia a rimbalzo, 6.3 a partita, sia in fase di costruzione, come ogni giocatore europeo in NBA che si rispetti, per la sua ottima visione di gioco, che non va tradotta in assist per i compagni, 2.2 a partita, ma va estesa al concetto di visione di gioco che il giocatore offre alla sua squadra.

Uno dei palpabili per il ROY.

Malcolm Brogdon

gettyimages-654178686

Sesta scelta del secondo giro, Milwaukee Bucks, guardia.
196 centimetri di pura dedizione alla squadra, 75 partite giocate di cui 28 dal quintetto, nella top 5 della squadra di quest’anno per punti, assist e rubate a partita.

Il primo rookie di questa classe a realizzare una tripla doppia, veramente non male, 40% da 3 in regular season. Il prodotto di Virginia è riuscito a emergere in questa giovanissima e talentuosissima squadra a suon di prestazioni convincenti, tali da convincere coach Jason Kidd a schierarlo in quintetto in queste prime quattro gare di Playoffs.

Dovrebbe trovarsi nel paragrafo delle sorprese, ma è il favorito per la vittoria del premio di miglior matricola, impossibile tenerlo fuori tanto dal paragrafo dei migliori quanto dal campo.

Francesco Cavallo

Francesco Cavallo

Francesco Cavallo, 21 anni, Roma. Ex-studente di liceo classico, attualmente studente di Informatica alla Sapienza. Non tifo nessuna squadra, ma mi piace vedere il bel gioco. Amore platonico per LeBron James, per il playmaking e per i passaggi di Jason Williams. Citazioni preferite: "Limits, like fears, are often just an illusion" e "Il grande attacco dà spettacolo e porta tifosi al palazzetto, ma la grande difesa fa vincere i campionati"

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Editore ENBIEILAIF - Nacho Symbolic Associazione Culturale
P.IVA - COD. FISC. 03383520545
Direttore Responsabile testata on line: Luca Fiorucci
Server Provider: Aruba
Registro Stampa Tribunale di Perugia N°9 27/05/14
Email: info@nbalife.it

© 2019 Copyright NbaLife.it, tutti i diritti riservati