ClippersRocketsBasketball-0e8ce

Conference Finals Betting Preview

Ancora una volta abbiamo dovuto attendere Gara 7 dei Clippers perché la griglia dei Playoff si allineasse alle Conference Finals. Se però un paio di settimane fa la sfida contro gli Spurs era stata incredibilmente appassionante perintensità, suspence e qualità di gioco offerta, la miracolosa rimonta dei Rockets ha regalato emozioni differenti. A livello tecnico non c’è stata partita, la prima serie resterà negli annali, la seconda aggiungerà una tacca alla tragicomica storia della squadra di Coach Rivers. Ma se focalizziamo la nostra attenzione esclusivamente sulle scommesse, penso che abbiamo assistito ad un evento davvero pazzesco, con quote da tramandare ai nipotini.

Sul +18 di Gara 6, con i Clippers in estremo controllo e Houston completamente in bambola, le quote del ribaltone Rockets  nella partita, in modalità live, erano vicine al 100. In sostanza, ogni euro giocato se ne vinceva un centinaio netti. Considerando che poi anche in Gara 7, in Texas, i favoriti erano i Clippers… ne vien fuori che il passaggio turno del Barba in determinati momenti di Gara 6 ha sfiorato quota 300.

Detto questo, probabilmente per lo spettacolo e l’interesse per il futuro della postseason sarebbe stato meglio trovare i Clippers a sfidare i Warriors che, nelle quote senza dubbio ma mi sento di dire anche nei pronostici più tecnici, sembra che questa finale di Conference se la portino da casa.

Le chance di vedere Dwight Howard di nuovo a contendersi l’anello a Las Vegas sono ritenute molto scarne, parlando di crudi numeri per quanto riguarda il passaggio turno abbiamo i Warriors pagati a 1,12 mentre Houston a 7,25.

Abbiamo anche le quote del “risultato esatto”, una scommessa che fa uscire le doti di chiaroveggenza nascoste dentro ciascuno di noi:

l’esito più probabile è il 4-1 Warriors, pagato a 2,75. Segue il 4-0 a 4,5, mentre entrambe il 4-2 ed il 4-3 vengono offerte  a 5.

Per i Rockets valgono circa 15 il 4-2 ed il 4-3, mentre un improbabile 4-1 Houston vale 35 ed infine lo sweep addirittura 100.

Sempre parlando di quote abbiamo anche quelle della prima sfida nella Baia, con i Warriors favoriti di 10,5 punti. In pratica è lo stesso handicap che era stato assegnato a Golden State sia contro NO sia contro Memphis, quasi un default.

In effetti anche in questa postseason quando gli Splash Brothers girano (e Steph ha chiuso la serie contro i Grizzlies ispirato come non mai ) in casa la sensazione è che debbano vincerle tutte di 10 o più, in questo particolare caso poi opposti ai Rockets palesemente affaticati dalle 7 estenuanti sfide contro Los Angeles credo che sia un handicap davvero giustificato.

È facile che in Gara 2 sarà proposto un handicap meno netto, magari anche solo di un singolo punto, a prescindere dal verdetto sul campo di Gara 1.

Vi segnalo poi che la soglia di punti fissata è molto alta, ben 219,5 punti. È in pratica la stessa che è stata proposta e battuta in 6 casi su 7 nella serie di semifinale di Houston, ma secondo me stanotte è preferibile under per due motivi:

-la difesa di Golden State non è assolutamente assimilabile a quella dei Clippers, quindi per arrivare a 220 punti servirà una prova super dell’attacco di Houston

-il ritmo di gioco dei Warriors, contro avversarie amanti del corri e tira, è molto più controllato, mentre, sempre prendendo come metro di paragone la serie di semifinale, Clippers e Rockets a certi tratti schizzavano sul campo come schegge impazzite

La giocata che vi consiglio, quindi, è quella sull’under, anche se come primissima idea speravo di trovare una handicap un filo meno alto ( diciamo sugli 8 punti ) per giocare la vittoria netta della squadra di casa.

Per chi seguirà di notte, è possibile che l’andamento del match offra qualche occasione live, magari proprio per giocarsi i Warriors con un fardello di handicap meno pesante

Per quanto invece riguarda la sfida ad Est si ripresenta una situazione anomala che in questa stagione abbiamo già affrontato in un caso: ci troviamo di fronte ad una favorita a passare il turno con fattore campo contro.

La sorte non ha premiato per ora l’altra squadra che si è trovata negli stessi panni, ovvero gli Spurs. C’è anche qualche analogia con la serie tra Miami e Indiana della scorsa stagione piuttosto che con quella di primo turno dei campioni in carica: c’è sempre LeBron di mezzo e c’è al numero uno ad Est una squadra inaspettata che ha guadagnato la testa di serie più alta ma non abbastanza forte da convincere i book ad attribuirle maggiori chance a passare il turno.

Estremamente differente però è lo stato di forma con cui gli Hawks arrivano a questo appuntamento, rispetto a quel pallido fantasma di ciò che erano stati fino a pochi mesi prima propostoci dai Pacers 2014.

Le quote vedono Cleveland favorita a 1,45 mentre Atlanta veleggia intorno a 2,8.

Per Gara 1 invece Atlanta forte del fattore campo viene pagata a 1,88 a vincere il match, mentre i Cavs a 2,03. L’Handicap, in questo caso poco allettante perché in sostanza combaciante con il vincente match, è di 1,5 punti.

È molto difficile esprimersi in un pronostico, onestamente penso sia sensato prendersi una gara di studio per provare a capire come la versione “seria” dei Cavs si incroci con la versione “under pressure” degli Hawks.

Il canovaccio della serie dovrebbe essere abbastanza chiaro: se Cleveland riuscirà a sgasare lo spumeggiante attacco degli Hawks, per esperienza carisma e sicurezza nei propri mezzi penso che non sarà un grosso problema ribaltare il fattore campo. Se invece l’attacco Hawks riuscirà almeno a tratti ad esprimersi al meglio, potrebbe essere complicato per Cleveland star dietro ai numeri da capogiro che gli Hawks sono in grado di mettere a referto.

Ancora più difficile proprio per questa situazione di incrocio non facilmente definibile è la scommessa sull’under/over, con 196,5 punti di linea.

Non che la visione di una partita possa sciogliere questo semplice quanto annoso dubbio, ma di sicuro ci può aiutare a leggere meglio il resto della serie, ed è quello che vi invito a fare, in questi casi è sempre meglio prendersi più vantaggi possibile.

Ci sentiamo settimana prossima quando entrambe le serie saranno nel vivo e cercheremo di capire come meglio sfruttare la situazione che ci si presenterà.

Prima di salutarvi vi segnalo le quote a vincere l’anello, che vedono i Warriors davvero favoriti con un margine che non si vedeva dai tempi dei Lakers di Kobe e Shaq:

Warrios 1,55

Cavs 4

Hawks 12,5

Rockets 13,5

Luca Fontana

Luca Fontana

Luca Fontana, 32 anni, di Milano, da circa 10 anni cerco di far accoppiare il mio grande amore per lo sport , NBA e Tennis in primis , e la mia cara passione per le scommesse sportive nella speranza di venire premiato dalla buonasorte e di sbancare i bookmaker. Dal 2008 lavoro nel settore del gioco d'azzardo in Italia. Tendenzialmente non dormo mai, guardo tutte le partite che riesco e di solito con il biglietto in mano.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Editore ENBIEILAIF - Nacho Symbolic Associazione Culturale
P.IVA - COD. FISC. 03383520545
Direttore Responsabile testata on line: Luca Fiorucci
Server Provider: Aruba
Registro Stampa Tribunale di Perugia N°9 27/05/14
Email: info@nbalife.it

© 2019 Copyright NbaLife.it, tutti i diritti riservati