la-sp-sn-chris-paul-clippers-season-opener-oklahoma-city-20141030

Clippers: non solo CP3

Banale, scontato, ditelo con il vostro aggettivo preferito, ma quando tutti noi pensiamo ai Los Angeles Clippers, in termini di attacco e sistema offensivo, siamo portati a collegare il tutto con gli alley-oops per DeAndre Jordan o Griffin, e le giocate gestite “in solitaria” da Chris Paul.

Tutto vero, nessuno di noi ha preso un abbaglio, ma nel playbook di Coach Doc Rivers – che attenzione: a L.A. sta rischiando di perdere la nomea di grandissimo allenatore conquistata soprattutto dopo il titolo a Boston nel 2008, se non si rivince anche in riva al Pacifico – c’è anche altro, sia per il quintetto che per le riserve, fondamentali in una maratona lunga come quella che va dal tip-off di fine Ottobre fino possibilmente alle Finals di Giugno.

Horns Hand-off Pin

001I Clips hanno “a libro” questo gioco con i due post alti e diverse varianti, da buttare in campo sia con Paul al comando che con Crawford a gestire la palla. 1 passa a 4 e taglia a canestro, per poi tornare sui suoi passi e ricevere un passaggio hand-off dalla big forward. Come 1 riceve, 5 si appresta a portare un blocco per giocare un così detto middle-pick’n'roll.
0024 che dopo l’hand-off si è mosso velocemente verso il ferro può ricevere un lob per la schiacciata. 5 invece dopo il blocco per la sua point-guard ne porta uno successivo per un tiratore, identificato spesso in JJ Redick (2).

 

Punch Dive Stagger

Questo schema viene chiamato principalmente proprio per Redick, abilissimo nel gioco sui blocchi senza palla e ancor di più nel mettere piedi e spalle a canestro come c’è scritto sul libro.

003Dopo la transizione 1 passa a 5 che ribalta il lato proprio per 2. Questi serve 4 in post basso utilizzando il passaggio come “specchietto per le allodole” e cercando di far concentrare la difesa sul gioco spalle a canestro del lungo.
0042 taglia sul blocco di 5 e può ricevere da 4 per un tiro dalla media distanza. 1 incrocia il movimento di 2 e si posiziona in lunetta.
0051 e 5 sono così pronti per portare un blocco stagger a 2 che torna sui suoi passi e riceve per un tiro da tre punti da 4.

 

Clear

Questo gioco è utilizzato spessissimo da Paul per creare un vantaggio dal mismatch generato grazie al cambio difensivo.

0065 con un blocco in area cerca di contenere il possibile aiuto del lungo avversario. 1 forza X4 a seguirlo nel suo palleggio così da dare a 4 la possibilità di ricevere e tirare (o giocare 1vs1) con la point-guard avversaria.
Andrea Pontremoli

Andrea Pontremoli

Ex-giocatore e poi allenatore di settore giovanile, collaboratore dal 2005 e in seguito capo-redattore NBA per All-Around.net. Partecipa con un suo racconto al libro "All-Around: 12 storie 1 passione" (Orizzonti Editore) ed è autore del testo "Il triangolo sì...io lo rifarei" sullo studio e l'utilizzo della Triple-post Offense di Coach Tex Winter.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Editore ENBIEILAIF - Nacho Symbolic Associazione Culturale
P.IVA - COD. FISC. 03383520545
Direttore Responsabile testata on line: Luca Fiorucci
Server Provider: Aruba
Registro Stampa Tribunale di Perugia N°9 27/05/14
Email: info@nbalife.it

© 2019 Copyright NbaLife.it, tutti i diritti riservati