manu_ginobili_spurs_

Manu ci saluta e CP3 ci pensa

L’ADDIO DI MANU

Nella partita che ha regalato il passaggio del turno ai Golden State Warriors si è registrata probabilmente anche l’ultima apparizione sui parquet NBA di Manu Ginobili. Il giocatore argentino dopo essere stato sostituito è stato acclamato da tutti i tifosi presenti AT&T Center e dai giocatori in campo, che si sono uniti alla standing ovation dei tifosi texani. Ma Ginobili a fine partita non ha chiarito se questa è stata veramente la sua ultima stagione NBA, ecco le sue esatte parole al termine del match:

maxresdefault

Non ho preso nessuna decisione riguardo al mio futuro. Ero totalmente concentrato sulla serie contro i Warriors. Sinceramente ancora mi sento un giocatore NBA, ma non sarà questa discriminante a farmi decidere se continuare o meno: dovrò capire come mi sento, se ho ancora dentro di me quel fuoco necessario a farmi giocare per un ulteriore anno. Sono consapevole del fatto che il ritiro dal basket giocato sia molto vicino, non voglio nascondermi. Per me è sempre più dura reggere determinati ritmi. Però mi sono sempre promesso di prendermi del tempo, 3 o 4 settimane per confrontarmi con me stesso e mia moglie.

Stiamo parlando probabilmente di un top 3 tra i giocatori non americani ad aver calcato i parquet della NBA, quindi merita solo tanti applausi (scritto da un fortitudino poi…).

CP3 VERSO GLI SPURS

NBA: Playoffs-Los Angeles Clippers at San Antonio Spurs

Il rumor di mercato più accattivante della settimana è sicuramente quello che accosta Chris Paul ai San Antonio Spurs.

I pro e i contro sono molteplici, partiamo dai pro:

- Chris Paul ancora non ha vinto nessun anello e ha 32 anni compiuti, le occasioni non sono più molte;
- tatticamente e tecnicamente può dare quello che Parker ormai non può più fornire a questi San Antonio Spurs;
- Chris Paul con Leonard e LMA sarebbero dei seri rivali allo strapotere dei Golden State Warriors e Cleveland Cavaliers.

I contro:

- Chris Paul in estate sarà il delegato dei giocatori per discutere del nuovo contratto collettivo, in questo nuovo contratto sarà modificata una clausola che permetterà a CP3 di firmare ancora un contratto quinquennale che gli garantirebbe un grande guadagno, cosa che possono garantirgli i Clippers, ma non gli Spurs (4 anni di contratto invece di 5 e circa 60 milioni di dollari in meno! N.d.C.);
- per far firmare CP3 San Antonio dovrà negoziare Pau Gasol e Tony Parker, atteggiamento non proprio da Spurs.

In questa offseason San Antonio dovrà ridiscutere i contratti di Simmons e Patty Mills che sono in scadenza e sicuramente attireranno l’interesse di diverse franchigie, e se San Antonio vuole tenersi stretti i suoi panchinari deve sicuramente mettere mano al portafoglio. Gli Spurs dal canto loro possono offrire la miglior gestione della Lega e un ruolo importante in una squadra che arriva sempre in fondo ed è la prima alternativa al predominio dei Warriors e dei Cavs.

DRAFT 2017

9918489

Tutta la famiglia Ball ormai ha deciso esplicitamente Los Angeles. Infatti Lonzo ha rifiutato il workout con i Boston Celtics, detentori della pick numero uno nel prossimo draft. Dopo i vari proclami di papà LaVar ora arrivano conferme anche da parte del figlio. Il futuro rimane comunque nelle mani dei Celtics che sembrano orientati a draftare Markelle Fultz, giocatore sicuramente più facile da gestire e complessivamente più pronto e completo per il salto nella lega professionistica.

Del rifiuto di Lonzo Ball ha parlato anche il GM dei Boston Celtics Ainge:

“Abbiamo contattato lui e il suo staff per fissare un workout, ma Lonzo ci ha detto educatamente di non essere interessato. Non è una situazione ideale, ovviamente. In passato ci è capitato di draftare giocatori con cui non avevamo svolto dei workout, vedremo se succederà di nuovo. Su Lonzo sappiamo più o meno tutto, lo abbiamo visto giocare tante volte.

Visto che le prime due scelte sembrano ormai abbastanza certe, per la numero 3 di Philadelphia si iniziano a fare molte ipotesi. Sicuramente il giocatore che serve a Philadelphia è un piccolo e l’ideale sarebbero Fultz e Ball che difficilmente arriveranno alla scelta numero 3.

Colangelo ha detto di aver ricevuto già diverse offerte per la terza scelta e che tutto sarà valutato dai Sixers.

I nomi più probabili per la pick numero 3 solo quelli di De’Aaron Fox e Dennis Smith jr.

Mentre Lonzo Ball sta valutando l’ipotesi di un workout con i Sixers dopo aver rifiutato quello con i Celtics, ma prima il suo agente vuole capire quale sarebbe il ruolo di Ball a Philadelphia, anche se come detto precedentemente sembra difficile che i Lakers rinuncino a Ball e quindi a Phila bisogna studiare le alternative.

Sabatino Fantauzzi

Sabatino Fantauzzi

26 anni, mi sono appassionato alla pallacanestro vedendo i derby di Basket City il sabato pomeriggio su Rai 3 e da li è nato un amore incondizionato con il basket e la Fortitudo Bologna. Successivamente mi sono avvicinato anche alla NBA, precisamente dalla scelta del Mago in poi, seguo da vicino Marco Belinelli, idolo indiscusso dai tempi Fortitudini. Lakers e Kobe le altra passioni.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Editore ENBIEILAIF - Nacho Symbolic Associazione Culturale
P.IVA - COD. FISC. 03383520545
Direttore Responsabile testata on line: Luca Fiorucci
Server Provider: Aruba
Registro Stampa Tribunale di Perugia N°9 27/05/14
Email: info@nbalife.it

© 2017 Copyright NbaLife.it, tutti i diritti riservati