010617m_kevindurant_1280x720

FRASI RAZZISTE VERSO LBJ, DURANT FA LO SCONTO

FRASI RAZZISTE CONTRO LBJ

Vile attacco nei confronti di LeBron James alla vigilia di gara 1 delle Finals tra Cleveland Cavaliers e Golden State Warriors. Il campione dei Cavs è stato oggetto di un attacco razzista, infatti James si è ritrovato il cancello della sua villa imbrattato da scritte offensive i suoi confronti.

Sports Illustrated Sportsperson of the Year Ceremony 2016

“Essere afroamericani in America è dura”

ha commentato James.

“Non importa quanti soldi hai, quanto sei famoso. Ma essere afroamericani è ancora difficile: è un lungo processo per la nostra società. C’è tanto da fare per avere un’America in cui saremo tutti uguali”

LeBron James e un grande campione e saprà superare questa situazione che comunque toglie energie nervose dedicate alla serie.

Ma ci pensa la moglie a tranquillizzarlo

“Ho parlato con mia moglie, è lei a dare energia alla famiglia: è stata lei a tranquillizzarmi”.

DURANT FA LO SCONTO

Altro protagonista di queste Finals sarà sicuramente Kevin Durant che è stato argomento di mercato degli ultimi giorni.

Durant che ha firmato solo nella scorsa sessione di mercato il suo contratto biennale per i Golden State Warriors potrebbe decidere di uscire da esso e abbassarsi lo stipendio pur di rimanere nella baia e aiutare così la franchigia a non perdere alcun elemento dell’attuale roster.

kevin-durant-fans

I principali elementi in uscita negli Warriors sono Andre Iguodala e Shaun Livingston, oltre che a rinnovare Steph Curry al massimo salariale. Durant potrebbe quindi “accontentarsi” di 28 milioni di dollari anziché di $32M per permettere alla squadra di non intaccare il suo nucleo.

Anche perché le pretendenti soprattutto per Andre Iguodala non mancano visto che su di lui hanno già messo gli occhi i Phoenix Suns, Minnesota Timberwolves e Atlanta Hawks.

DRAFT 2017

Oltre alle Finals NBA a giugno è anche tempo di draft, come già detto nelle scorse settimane si è tenuto il sorteggio della lottery. La scelta numero 1 come ben sapete fine Boston Celtic è Denis Ainge non hai chiuso ad una sua cessione e negli ultimi giorni ha rilasciato questa dichiarazione:

“L’unica cosa che sappiamo e che avremo la prima chiamata assoluta cosa non sappiamo e che sceglieremo”

ha poi aggiunto

“e non sappiamo ancora quale valore dare alla scelta nel caso in cui decidessimo di cederla ”

Anche i New York Knicks si sono mossi per acquisire un’altra scelta nel prossimo draft oltre alla 8 già di loro proprietà, infatti la franchigia della Grande mela ha chiesto informazioni a Portland che detiene le scelte numero 15,20 e 26. I Knicks sono particolarmente interessati a Justin Jackson giocare che dovrebbe finire nella seconda metà del primo giro con il quale hanno in programma anche un workout.

Anche i Lakers hanno programmato un workout per il 7 giugno e l’interessato è Lonzo Ball che dopo aver rifiutato il workout con i Celtics ora si metterà a disposizione dello staff di Luke Walton.

PILLOLE

Nella notte il protagonista di gara 1 delle Finals NBA è stato senza dubbio Kevin Durant.
Però c’è ancora Paul Pierce che ha qualcosa da dire sul trasferimento di Durant ai Golden State Warriors. Alla vigilia di queste Finals infatti The True intervistato da ESPN ha commentato così l’arrivo di KD nella baia:

61356472-paul-pierce-u-dresu-celticsa

“Durant è come un bambino che a scuola veniva picchiato dai bulli e ha deciso di unirsi ai bulli per evitare di farsi male di nuovo”

Chiaro riferimento alla finale di Conference persa lo scorso anno quando Durant militava insieme a Russell Westbrook agli Oklahoma City Thunder.

Pierce ha poi aggiunto

“io sono lottatore le scorciatoie per arrivare in vetta non fanno per me”

Il campione NBA del 2008 sicuramente appartiene a un’epoca dove le star erano più legate alla propria squadra con cui volevano costruire e vincere qualcosa, nonostante anche lui a fine carriera si sia fatto qualche giro per la Lega in cerca del secondo anello.

Mentre sul fronte italiani notizia che già che già circolava da qualche settimana è quella che Danilo Gallinari vuole uscire dal contratto e diventare free agent. Il Gallo non eserciterà la player option da 16 milioni di dollari ma non chiude definitivamente la porta ai Denver Nuggets, tanto è vero che il GM Tim Connelly ha sempre dichiarato Gallinari una priorità per la sua squadra. Se l’ex Olimpia Milano ha deciso di cercare il contratto della vita nessun’altra franchigia sarà in grado di offrirgli quanto potranno offrire i Denver Nuggets quindi la tua permanenza in Colorado non sembra così utopistica.

NBA: Denver Nuggets at Philadelphia 76ers

Sabatino Fantauzzi

Sabatino Fantauzzi

26 anni, mi sono appassionato alla pallacanestro vedendo i derby di Basket City il sabato pomeriggio su Rai 3 e da li è nato un amore incondizionato con il basket e la Fortitudo Bologna. Successivamente mi sono avvicinato anche alla NBA, precisamente dalla scelta del Mago in poi, seguo da vicino Marco Belinelli, idolo indiscusso dai tempi Fortitudini. Lakers e Kobe le altra passioni.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Editore ENBIEILAIF - Nacho Symbolic Associazione Culturale
P.IVA - COD. FISC. 03383520545
Direttore Responsabile testata on line: Luca Fiorucci
Server Provider: Aruba
Registro Stampa Tribunale di Perugia N°9 27/05/14
Email: info@nbalife.it

© 2017 Copyright NbaLife.it, tutti i diritti riservati